Un’isola senza voti

«Per te la cura è sempre la stessa – dice il medico – muoviti».
Come se fosse facile.
Passo ore al computer per correggere i testi dei miei alunni. Cerco di spiegare in dettaglio cosa non va e come potrebbero riorganizzare il discorso. Poi mi rispondono: «Prof, non ho capito cosa non va bene…»
E si ricomincia.

Dove ho sbagliato?

Credo di aver capito: non si può creare un’isola senza voti in una scuola fondata sui voti. I votacci delle altre materie prevalgono sempre sul tuo lavoro assiduo.
Eppure non vorrei arrendermi

Domande davanti al computer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...