Rieccomi prof

Be’ son tornato al mio liceo. Nella pluriclasse di scuola elementare di montagna mi trovavo bene. Ma anche nel mio liceo di periferia stavo come un topo nel formaggio. I bisogni della famiglia hanno fatto la differenza.

Son tornato pieno di voglia di fare.
Vorrei rinunciare ai voti. Alle elementari non ne davo, ma i bambini lavoravano lo stesso, e con entusiasmo.
Le classi stanno rispondendo in maniera diversa. La quinta e la quarta non rendono quanto vorrei, ma vanno nella direzione giusta. Per le due terze, qualche luce e molte ombre.
Alcuni genitori protestano.
Un po’ me lo aspettavo. Non è facile modificare all’improvviso abitudini consolidate. Non è facile nemmeno seguire regole diverse da quelle del resto della scuola. E poi, se gli altri prof danno i voti e io non li do, quali materie trascureranno nei momenti più difficili?

Eppure ci spero.
Quando ero uno studente di liceo, lavoravo con folle passione proprio per le materie dei prof che non mi interrogavano o non lo facevano quasi mai, mentre al ginnasio, con la Squadroni e la sua legge del terrore, facevo il furbo come molti miei compagni e studiavo solo l’indispensabile.

Sto cercando di dare al lavoro uno sbocco nel blog della scuola.
Avevo proposto un progetto per il bando di Generazione web Lombardia. Purtroppo ho scatenato le rivalità e qualche collega ha voluto metterci la bandierina. Abbiamo perso tempo, ma, ahimè, l’ordine di presentazione delle domande era decisivo :-(.
Però il progetto, brevissimo, perché così era richiesto, mi sembra valido e cercherò di seguirlo ugualmente.

Eccolo:

Senza dubbio le nuove tecnologie non sono il rimedio universale ai problemi della scuola. Occorre, prima di tutto, costruire un tessuto di relazioni umane significative: un progetto pedagogico basato sullo sforzo cooperativo, sulla costruzione sociale della conoscenza.

Ricette antiche. Il sapere si conquista:

  • attraverso l’incontro e lo scambio reciproco tra le “anime”
  • valorizzando l’esperienza degli studenti (Dewey)
  • riconoscendo dignità di prodotto culturale al loro lavoro (Freinet).

Però, in queste ricette antiche, il nuovo ingrediente delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione agisce come un esaltatore del sapore: rende gli scambi e le relazioni più immediati e pluridirezionali:

  • non ci si rivolge più, in tempi canonici, ad un insegnante, ma, potenzialmente in qualsiasi momento, ad una comunità formata prima di tutto da studenti, insegnanti e famiglie, ma anche da classi di altre scuole e da tutte le persone che si possono incontrare nel web
  • il lavoro dello studente non è più una semplice esercitazione scolastica: è un’offerta culturale proposta al mondo intero.

Vantaggi?

  • L’incontro capace di fecondare il pensiero non avviene più soltanto con il professore. Può realizzarsi con chiunque. All’insegnante rimane una indispensabile funzione di controllo e di orientamento, ma non è più solo nella relazione pedagogica, con i suoi limiti individuali: ha il supporto di una comunità più ampia
  • Lo studente si vede riconosciuto e valorizzato come soggetto attivo, capace di produrre qualcosa di apprezzabile
  • Lo studente è motivato a rielaborare e, quindi, a padroneggiare in modo non soltanto mnemonico, gli argomenti di cui si occupa
  • La necessità di una comunicazione vera impone di imparare a scrivere in maniera chiara ed efficace, senza contorsionismi verbali.

Risultati attesi?

  • Un miglioramento generalizzato delle competenze in tutte le discipline
  • Un aumento della quantità di testi scritti prodotti dagli studenti ed un netto miglioramento della loro qualità comunicativa.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...