Protagonisti

Per le cose più semplici (esercizi di grammatica, letture, collage…) non servono grandi stimoli e motivazioni. Si mettono al lavoro senza difficoltà. Ormai lo so: quando li vedo stanchi, li metto al lavoro e si rilassano. Be’, ovvio, non devono aver paura del voto.
Per le cose più impegnative, quando si tratta di creare qualcosa di buono, la spinta occorre, ma non è poi difficile. Tutto si riassume in una formula semplice: devono essere e sentirsi protagonisti di quel che fanno.
Ha funzionato con il blog, sta funzionando con il laboratorio di teatro.
Far studiare ad Aldina una pagina di geografia sembra un’impresa disperata, ma ha già imparato a memoria le sette pagine del copione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...