Luci rosse?

Riunione pomeridiana. Facciamo una piccola pausa e finiamo a parlar di libri. I miei gusti sembrano molto diversi da quelli delle colleghe. Massimo dissenso su Madame Bovary. L’ho letto in francese e l’ho trovato noioso.
«Perché sei un maschio».
«Ma lo ha scritto un maschio…»
«Ci sono maschi che sanno mettersi dal punto di vista delle donne. Anche Fabio Volo, nell’ultimo libro…»
«L’ho letto. Volevo capire perché ha tanto successo, ma mi è sembrato piuttosto porno».
«Be’, sì, forse un po’…»
«Me lo presti?» chiede un’altra collega. Si ride.

Squilla il telefono. Alla scuola media son disperati per un computer ribelle. Chiedono se posso andare un momento. Infilo il giaccone ed esco in corridoio. Trovo la bidella in mutande.
No, non è una scuola a luci rosse: la bidella si stava cambiando convinta che non sarebbe passato nessuno.

E il computer della scuola media? Non devo nemmeno guardarlo: appena arrivo tutto va a posto. Almeno le macchine subiscono il mio fascino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...