Storie di molti anni fa

Come si può immaginare, non ho scelto io i libri di Italiano dei miei alunni. Rispetto a quelli di un tempo, sono ricchissimi di spunti e i bambini li leggono volentieri: è già un bel risultato.
Non mancano i difetti. Le domande che accompagnano i testi hanno l’obiettivo lodevole di sviluppare la capacità di analisi. Purtroppo, però, sono spesso ambigue. Oggi i bambini mi hanno in molti casi risposto in modi opposti ed hanno bene argomentato per spiegare le loro scelte. Piccoli legittimi spostamenti del punto di vista giustificavano le loro opzioni. Li ho lodati tutti.

Non mi scandalizzo: anche i manuali delle scuole superiori hanno spesso difetti e contengono errori clamorosi.
Non mi scandalizzo, ma aiuto i miei pargoletti a rilevare errori e difetti, anche quelli forse meno importanti per loro. Ad esempio, le indicazioni bibliografiche al termine di ogni brano sono decisamente ridicole. Ma i bambini sono, per forza di cose, lettori sprovveduti. Se per Alice nel paese delle meraviglie vedono “Parigi, 2005” sono convinti di leggere la pagina di un libro pubblicato in Francia nel 2005. E Tom Sawyer diventa un recente libro pubblicato a Roma.

D’ora in poi segnalerò sempre la vera data e la vera lingua di pubblicazione di ogni testo. Capiranno che possono essere belle anche storie di molti anni fa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...