Disonore?

Attorno alla scuola la neve è ancora alta. L’aula è piccola e qualcuno sembra troppo effervescente. Per l’intervallo dopo mensa propongo di realizzare ancora qualche maschera di carnevale. Quasi tutti si mettono all’opera. Gulab ritaglia con metodo e precisione. Purtroppo, però, butta i ritagli a terra. Lo invito a tenerli sul banco per buttarli poi nel contenitore della carta. Per quelli già a terra, prendo scopa e paletta e li raccolgo.
Mi chiedono: «Prof, sei diventato un bidello?». Ravì ridacchia come se mi stessi disonorando. Non è l’unico e non è la prima volta.
Spiego che pulire e tenere in ordine non può mai essere un disonore. E racconto qualcosa della mia vita. Fare il bidello è stato il mio primo lavoro, poco dopo mi avevano offerto un posto da impiegato e lo stipendio era più del doppio, ma lo avevo rifiutato.
«Perché?» chiede stupito Gulab.
«Perché fare il bidello mi piaceva più che fare l’impiegato».
«E pulivi anche i cessi?» domanda Ravì con malizia.
«Pulivo tutto quel che c’era da pulire. Pulivo anche i cessi» rispondo serio.
Poi riprendo la scopa e finisco il lavoro. Nessuno butta più niente per terra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...