Sembra una goccia nel mare

Da tempo direttive inascoltate raccomandano alla pubblica amministrazione di semplificare il linguaggio.
Da tempo cerco di fare la mia parte. Mi sforzo sempre di rendere più semplici gli avvisi alle famiglie. Elimino le parole inutili, sostituisco i termini difficili con sinonimi più semplici. Sembra una goccia nel mare.

La scuola ha la sua antilingua, un insieme di formule che nella vita di ogni giorno non useremmo mai, ma nei giudizi, nei colloqui, negli avvisi sono tanto rassicuranti e danno un tono professionale…

Segreterie e presidi, poi, non vogliono abbandonare le abitudini: «Abbiamo sempre scritto così ed è sempre andato bene…»
No, non è sempre andato bene e non va bene ora. Era ed è comodo.

Quando parlo con i genitori dei miei alunni, cerco di usare un linguaggio adatto al loro livello culturale, eppure spesso non basta ancora. Fanno grandi cenni di assenso, ma rimane il dubbio che non abbiano capito. E non parlo solo degli stranieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...