Perfidia iperbolica

Supplenze, supplenze. Insegnanti fannulloni, già lavorano mezza giornata ed han tre mesi di ferie. Che avranno mai da starsene a casa?
I malati son malati davvero: operazione, tumore…
Il professor Fanelli è già rientrato, eppure il lutto è grave. E di chi sta a casa per motivi di famiglia, secondo la formula burocratica, conosciamo i dolori di famiglia e il senso del dovere. Poi, altre formule burocratiche, ci sono i viaggi di istruzione, le uscite didattiche, le visite guidate: fatica e dedizione spesso gratuita di professori innamorati del loro lavoro.
E allora no, non mi tiro indietro: accetto tutte le supplenze quando arrivano.
Beh, lo confesso, non è solo spirito di servizio: son tempi duri e le supplenze son ben pagate. Ma le ho sempre accettate, anche quando eran pagate male.

Oggi supplenza in una quinta. San già cosa fare, mi dice la collega di lettere. Lo sanno benissimo, infatti. Non vogliono fare niente.
È l’ultima ora, il metodo di lavoro della collega è molto diverso dal mio. Non impongo nulla, ma comincio a far domande e a raccontare. Non voglio insegnare nulla, solo far capire una cosa: in filosofia, come nella vita, non è vero che una cosa vale l’altra. Non è poi male prender posizione invece di ripetere filastrocche di opinioni.
Alcuni sono miei ex alunni, bocciati in anni passati. Mi fanno da spalla e l’attenzione si risveglia.
«Ma si può dir male dei filosofi che studiamo?» mi chiede un ragazzone in prima fila.
«Tutto il male che vogliamo e ci sembra giusto. Basta spiegare perché. Da chi cominciamo?»
Poi, certo, col povero Hegel siamo di una perfidia iperbolica, ma mi sembra di aver fatto un’opera di bene.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Perfidia iperbolica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...