E non ha capito nulla…

Non mi piace: li preferisco autonomi e responsabili. Ma, non vi stupirete, capita di doverli costringere.
Nessuno ha contestato l’ultimatum. Sono paziente, ma non perdono: lo sanno tutti.
«Ma prof, son cose dell’anno scorso…»
«Il tuo diploma attesterà che hai imparato certe cose. Vuoi costringermi a mentire al mondo intero?»
Così, da un po’, in quinta, una sola della due, interrogo su Hume, su Cartesio o sulla Restaurazione. E soffro.
Me la sono voluta? È il mio lavoro. Non c’è rosa senza spina e ci sono molte spine senza rose.
Di Hume non hanno capito nulla. Colpa del libro, dicono. Fotocopie per tutti e, devo ammetterlo, forse hanno ragione.
Oggi storia, è il turno della signorina Arcuri. Le chiedo di parlarmi dei principi ispiratori del Congresso di Vienna.
«Dopo la sconfitta di Napoleone a Lipsia – risponde – le potenze vincitrici convocarono a Vienna un congresso per diffondere nel mondo i principi di Libertà, Fraternità e Uguaglianza».
Mi alzo di scatto e, senza dir nulla, esco dall’aula. Mi cola il naso ed ho dimenticato i fazzoletti, ma la scena è proprio opportuna.
Quando torno, la signorina Arcuri si lamenta: «Ma prof, non ho fatto così schifo. Ho studiato tanto e ho parlato!»
Forse sarebbe stata meglio l’abituale scena muta. Come farglielo capire?
Argomento paziente. Poi continuo l’interrogazione. Ha davvero studiato la fanciulla: ricorda le date, ricorda i nomi. E non ha capito nulla…

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;E non ha capito nulla…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...