Fichi secchi

Da bambino il calcio non era il mio sport e neanche adesso. Oggi però non mi importa. Allora, invece, mi sarebbe piaciuto esser scelto tra i primi quando si formavano le squadre. Invidiavo Mauro: bello, ricco, ben vestito, e buon calciatore. Chiunque scegliesse per primo, sceglieva Mauro. Anche le mamme lo lodavano sempre: «Com’è bravo Mauro. Mauro non si sporca. Com’è educato Mauro». Perfezione inattingibile. Aveva anche la maestra bella, ricca anche lei: viveva in una villa più bella di quella di Mauro. Mi sembrava un essere superiore la maestra e le portavo mazzolini di fiori per godere del suo benigno sorriso e di qualche carezza. Ma non l’avrei cambiata con il mio maestro. Il maestro mi aveva fatto scoprire un’oasi, mi aveva regalato il piacere della lettura. Avevo scoperto il mio elemento. Mi sdraiavo in qualsiasi posto, un po’ di pane, fichi secchi e un libro. Leggevo e mangiavo i fichi a pezzetti piccoli piccoli, per farli durare. Il piacere del cibo ed il piacere di leggere diventavano una cosa sola. Non era così bello mangiar fichi senza libro, ma era invece bello leggere anche senza fichi secchi. Piaceri che Mauro non conosceva.
Un po’ di nostalgia in questi giorni. Ho comprato i fichi, ma non sembran più gli stessi. O non son più lo stesso io?

Annunci

11 Pensieri su &Idquo;Fichi secchi

  1. @Agati
    Grazie

    @chicca
    Già, i fichi non son più gli stessi. Quelli venivano dal Cilento, questi dalla Turchia e al cuore non fanno bene: «Deve dimagrire» dice il medico. Ne mangerò pochi, a pezzettini piccoli, piccoli.

  2. I fichi non sono più gli stessi perché probabilmente sono meglio: vengono dalla Grecia, dalla Turchia e anche dalla Sicilia, li puoi trovare farciti, ricoperti, alcuni sono meravigliosi.
    Tu naturalmente non sei più lo stesso, ma magari anche tu sei meglio.
    No, secondo me il problema sta nei libri: cercati qualcosa di buono, ma che non sia serio. Almeno, non troppo serio. Libri adeguatamente sfiziosi, insomma ^__^

  3. Secondo me, se li cerchi bene, li trovi ancora, dei buoni fichi secchi da mangiare a pezzettini. A me li porta una collega di origini napoletane. La sua mamma li immerge nel cioccolato fondente. Io li mangio. Dimagrirò domani. Magari te ne mando qualcuno .-)
    Buone cose

  4. @Murasaki & LaProf
    In fatto di fichi secchi sembrate molto più esperte di me. Colpa del medico: continua a diopingermili come molto moolto pericolosi.
    Quanto ai libri sfiziosi, ho rinunciato da tempo alla lettura come sacrificio: se un libro non è bello, deve almeno essere molto mooltoo intelligente.

  5. Dì al tuo medico che per te l’alternativa ai fichi è mezza bottiglia di grappa di dubbia provenienza, e vedi se non ti incoraggia sulla strada dei fichi…
    (BTW sino frutti preziosi, ricchi di oli essenziali, potassio e non so che altro. Non è come mangiare catrame da barca, insomma)

    Buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...