Semianalfabeti per colpa della TV?

Le colleghe di lettere delle prime e seconde liceo distribuiscono un articolo di giornale fotocopiato.
Sono convinte che si tratti di un documento importantissimo e sollecitano il mio parere.
Si tratta della solita tirata su quanto sia meglio un buon libro rispetto alla TV o al computer.
Lo leggo in fretta. Dice che in TV anche i testi scritti svaniscono nel nulla e non sono più recuperabili, mentre un buon libro lo hai fisicamente tra le mani e puoi rileggerlo ogni volta che vuoi. Per questo, perché dipendono troppo dalla TV, i nostri ragazzi sarebbero dei semianalfabeti.
Io ho letto molto seguendo il principio del dovere e ancora leggo, ma quasi soltanto secondo il principio del piacere.
Negli anni, però, ho abbandonato il feticismo del volume e l’ansia di avere una biblioteca traboccante di libri. Oggi sorrido un po’ ironico quando sento le giovani professoresse dire: «I libri non si buttano mai via!». E perché mai? Proprio in pattumiera non li butto, me ne disfo portandoli allo scaffale “libero scambio” della biblioteca comunale.
Così è senza rimorso che infrango le certezze delle mie care colleghe.
La cultura umana non è stata per millenni una cultura orale? Eppure ci ha dato grandi capolavori.
La TV non ha contribuito in maniera decisiva a fare dell’italiano la lingua nazionale? Oggi quasi tutti sanno parlare in italiano,  mentre quando ero bambino gli anziani parlavano soltanto in dialetto e per mio fratello era normale dire «Sono borlato giù», invece che «Sono caduto».
Ed è poi vero che i testi in TV svaniscono per sempre? Ci muoviamo verso sviluppi tecnici che renderanno comune fruire più volte, a piacere, di una trasmissione televisiva e con una spesa inferiore a quella necessaria per l’acquisto di un libro.
Se i nostri giovani sono qualche volta semianalfabeti (ma una volta era meglio?), forse dobbiamo cercare le colpe da un’altra parte.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;Semianalfabeti per colpa della TV?

  1. Bravo, bravo, bravo. Sono assolutamente d’accordo con te.
    Ho anche il sospetto che l’articolo fotocopiato di cui parli non faccia nessun riferimento serio a studi scientifici, e che abbia una struttura argomentativa debole o addirittura truffaldina. So che non ti piace l’idea, dato che non lo hai nemmeno letto volentieri, ma vorrei chiederti se ti va di trascrivere l’articolo (o di beccarlo sulla rete).

    Ciao
    salvo menza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...